Contattaciofferta

Solo per chi compila il form sottostante!

Email:
Nome e Cognome:
Messaggio (inserire anche un contatto telefonico:

Download documenti e informazioni

Video

EN 1090

La normativa EN 1090 stabilisce i requisiti di conformità per i componenti strutturali in acciaio (EN 1090-2) e alluminio (EN 1090-3) necessari per l’apposizione della Marcatura CE secondo la Direttiva 89/106/CEE ed il Regolamento Europeo (UE) n. 305/2011.

La EN 1090 è obbligatoria dal 1° luglio 2014 per tutti i centri di trasformazione che ricadono all’interno della direttiva CPD (Construction Products Directive), riassumendo in un documento unico gli standard per la conformità di prodotto a tutto tondo: dai requisiti dei materiali alle tolleranze dimensionali, dai processi di taglio a quelli di stampaggio,foratura e giunzione, sia essa bullonata o saldata.

Vi possiamo aiutare nel conseguimento della certificazione EN 1090 in moniera completa, sia per la parte strettamente connessa alla saldatura, sia per le lavorazioni meccaniche associate alla vostra produzione, sia per la parte documentale:

  • certificazione di processi e personale di saldatura
  • lavorazioni (taglio, controllo dimensionale, prove sui materiali, prove di fatica ecc...)
  • certificazione delle prove iniziali di tipo (certificazione dei processi)
  • controllo del vostro processo produttivo
  • test periodici a campione come da normativa

 

Soggetti interessati

Tutti i produttori di strutture in acciaio e alluminio, che sono già tenuti al rispetto degli specifici requisiti previsti per gli acciai per carpenteria metallica (§11.3.4.10 del DM 14.01.2008 NTC), devono prevedere, per i propri prodotti e stabilimenti produttivi, anche l’implementazione della Marcatura CE secondo EN 1090-1.

Aziende che sicuramente rientrano nella definizione di Centro Trasformazione dell'Acciaio sono almeno:

  • lavorazione in sede dell’acciaio per il cemento armato precompresso;
  • realizzazione di strutture metalliche da posare in opera una volta finite;
  • realizzazione di parti di strutture metalliche composte da posare in opera una volta finite;
  • realizzazione di lamiere grecate;
  • realizzazione di profilati formati a freddo;
  • realizzazione di elementi strutturali;
  • realizzazione di una “pre-fabbricati” di elementi strutturali da posare in opera successivamente;
  • realizzazione di carpenteria metallica;
  • produzione di bulloni, chiodi e staffe.

I prodotti interessati dalla norma sono tra i più importanti nel settore delle opere civili ed industriali, quali ad esempio le strutture e i loro componenti utilizzati per l costruzione di magazzini, fabbriche, tetti, ponti, gru, strutture di ingegneria idraulica e componenti di edifici di uso generale.

Per essere conformi

I passi per essere conformi alla EN 1090 sono:

  • determinare le Classi di esecuzione dei manufatti prodotti attraverso una matrice di valutazione dei rischi (rischi connessi all’esercizio della struttura, alla costruzione della struttura, all'importanza dei danni derivanti dall’uso della struttura)
  • effettuare una Valutazione della conformità tramite esecuzione di Prove Iniziali di Tipo (ITC – ITT)
  • effettuare una Valutazione della conformità tramite attuazione e mantenimento di un sistema di Controllo di Produzione in fabbrica (FPC) che assicuri che i prodotti immessi sul mercato posseggano le caratteristiche prestazionali dichiarate.
  • rendere disponibile la Documentazione scritta che fornisce criteri e modalità di costruzione e di controllo.
  • Per le saldature, attuare e gestire un sistema di gestione in accordo alle relative parti delle norme della serie UNI EN ISO 3834.
    • UNI EN ISO 3834 – Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici
    • ISO 14731 – Coordinamento delle attività di saldatura – Compiti e responsabilità
    • EN ISO 15614 – Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura
    • ISO 9606-1– Prove di qualificazione dei saldatori.

 

Il sistema di valutazione e verifica della costanza della prestazione prevede l’intervento di un Organismo Notificato autorizzato che:

  • effettua una prima verifica di conformità
  • rilascia la certificazione del prodotto
  • rilascia la certificazione del controllo della produzione in fabbrica
  • rilascia la certificazione di un Laboratorio di Prova notificato per l’esecuzione dei test di verifica delle caratteristiche o delle prestazioni dei materiali e dei prodotti.